In queste pagine tratteremo esclusivamente il "Contenzioso Catastale", ovvero le controversie che riguardano le problematiche Catastali.

Cosa è il "Contenzioso Catastale"

Per "Contenzioso Catastale" si intende ogni vertenza (o controversia, lite, questione, contesa, contrasto) che si instaura tra il contribuente e l'Agenzia delle Entrate per questioni legate agli immobili (terreni e fabbricati) ed in particolare relativamente alla loro identificazione, alla determinazione della loro consistenza, alla qualificazione, alla classificazione, alla determinazione del reddito, delle rendite catastali ed all'attribuzione del valore.

Come ha inizio il "Contenzioso Catastale"

Generalmente il "Contenzioso Catastale" ha inizio nel momento in cui L'Agenzia delle Entrate invia al proprietario dell'immobile (o ai proprietari se questi sono più di uno) una Sanzione o un "Avviso di Accertamento". C'è da dire però che il contenzioso può iniziare anche per effetto di una richiesta fatta dal proprietario di un'immobile.

Come si risolve il "Contenzioso Catastale"

Dipende da molti fattori e la soluzione non è mai semplice.

Cercherò di dare una risposta con alcuni esempi :

  1. Il proprietario di un'immobile si accorge di un errore; in questo caso l'errore può essere corretto presentando una istanza con la quale si richiede all'Agenzia delle Entrate di correggere l'errore o si chiede di risolvere il problema ; a seconda della tipologia di errore l'istanza potrà essere fatta telematicamente tramite il portale web dell'Agenzia delle Entrate, oppure presentata all'ufficio in forma tradizionale cartacea; l'istanza potrà esse o in carta semplice o in bollo; alcuni tipi di istanze possono essere presentate direttamente dal proprietario, altre devono essere redatte da un Tecnico abilitato ed esperto in materia catastale; il mio consiglio è sempre quello di rivolgersi ad un Tecnico con esperienza nel settore catastale, anche solo per una consulenza ed un parere.
  2. L'Agenzia delle Entrate si accorge di un errore; in questo caso invierà una comunicazione al proprietario dell'immobile invitandolo a corregge l'errore entro un termine prestabilito; in questi casi è quasi sempre necessario rivolgersi ad un Tecnico con esperienza nel settore catastale in quanto molto probabilmente i documenti da modificare, rifare o presentare richiedono per Legge la sottoscrizione (firma) di un Tecnico abilitato; potrebbe anche verificarsi il caso in cui l'Agenzia si è sbagliata; si avete letto bene, anche l'Agenzia delle Entrate si sbaglia, molto più spesso di quanto pensiate, e quindi solo rivolgendosi ad un Tecnico si potrà capire se la richiesta è fondata o si tratta di errore.
  3. L'Agenzia delle Entrate decide di modificare la consistenza, la categoria, la classe, la rendita catastale o il valore di un'immobile; in questi casi l'Agenzia delle Entrate invierà un Avviso di Accertamento al proprietario dell'immobile, che riceverà la classica raccomandata in una busta di colore verde; in questi casi è quasi indispensabile farsi assistere da un difensore. La Legge prevede che il difensore possa essere un Avvocato, un Commercialista o un Tecnico (ad esempio un Geometra); per i casi più semplici può bastare anche un solo Difensore, ma nei casi più complicati è meglio che i Difensori siano più di uno (ad esempio un Avvocato ed un Geometra) ognuno dei quali esaminerà l'avviso di accertamento per le proprie competenze e quindi l'eventuale Ricorso potrà essere scritto a quattro mani. In questi casi l'unica soluzione è presentare un ricorso.

Purtroppo negli ultimi anni i Contenzioni con l'Agenzia delle Entrato diventano sempre più frequenti; il cittadino non si deve preoccupare : la Legge gli consente di opporsi e difendersi, l'importante è sapere cosa fare e come comportarsi.

Purtroppo molto spesso il Cittadino, ma a volte anche il Tecnico a cui il cittadino si rivolge, preferiscono soccombere e rinunciano al diritto di difesa, perdendo l'opportunità di fare valere i propri diritti e rinunciando a trovare un accordo che, come vedremo, molto spesso risolve il contenzioso.

Il Cittadino non deve avere paura del Contenzioso con l'Agenzia delle Entrate, quando il Cittadino ha ragione è giusto perseguire tutte le strade che la Legge ci mette a disposizione per ottiene giustizia.

In queste pagine cercherò di chiarire alcuni punti fondamentali del Contenzioso Catastale, vedremo cosa è il ricorso e come si predispone.

Ricordate una cosa molto importante: l'Agenzia non vi incoraggerà mai a presentare un Ricorso, non vi dirà mai che potete vincerlo, anzi cercherà sempre di scoraggiarvi e di farvi credere che è inutile ricorrere perchè tanto vince sempre lei.

Ma per fortuna non è così, anche l'Agenzia perde e soccombe quando a torto.

A seguire una serie di articoli in cui spiegherò vari aspetti del contenzioso catastale.

u c

Questa sezione è in fase di aggiornamento

 

N.B: L'utilizzo dei contenuti di queste pagine ai fini della predisposizione di un ricorso o per qualsiasi altro scopo è fatto a proprio rischio e pericolo; l'autore di queste pagine non si assume alcuna responsabilità, non può essere ritenuto responsabile per errori di qualsiasi natura presenti nel testo e non può essere ritenuto responsabile per l'esito e/o danni derivanti dall'utilizzo dei testi contenuti in questa pagine.


Per consulenze sul contenzioso catastale e ricorsi contro l'Agenzia delle Entrate potete contattarmi, valuterò la situazione e potrò proporre una soluzione.